DIABETE: SEMPRE PIU’ PERSONE AL MONDO NE SOFFRONO

Persone foto creata da jcomp - it.freepik.com

Il diabete è una malattia cronica caratterizzata da un eccesso di zuccheri nel sangue (glucosio), dovuto a una scorretta produzione di insulina da parte dell’organismo. 

L’insulina è un ormone prodotto dalle cellule beta del pancreas. L’unico ormone dell’organismo ad avere un’azione ipoglicemizzante (abbassamento del tasso di glucosio nel sangue).
La glicemia nelle persone senza diabete, è regolata naturalmente entro la gamma di valori normali. L’insulina è inoltre necessaria per assicurare il metabolismo di base dell’organismo. 

Come già accennato, coloro che hanno alterata tale regolazione, soffriranno di diabete. Esistono diverse forme della malattia. Il diabete di tipo 1, caratterizzato dall’assenza totale di produzione di insulina, e il diabete di tipo 2, determinato da una ridotta sensibilità dell’organismo a tale ormone.

Il diabete di tipo 2, nello specifico, colpisce sempre più individui nel mondo.

L’evoluzione nella storia dei dispositivi di gestione del diabete

Gli anni ‘80 sono stati la svolta per il paziente diabetico. Infatti, viene finalmente sostituita l’insulina animale con l’equivalente dell’insulina umana. Questa incredibile innovazione ha permesso di fare un notevole passo avanti nella somministrazione dell’insulina. Nello stesso periodo viene anche introdotta la pompa per insulina, la quale rilascia costantemente l’ormone nell’organismo, quasi a simulare le funzioni del pancreas di un individuo non affetto da diabete.

Negli anni ‘90 la modificazione nella composizione dell’insulina sintetica ha rivoluzionato la sua durata d’azione. Si parla di insuline modificate o “analoghi dell’insulina”, prodotti per biosintesi.  Si inizia, infatti, a fare una distinzione tra “analoghi rapidi”: effetto rapido e breve durata d’azione rispetto all’insulina umana; e “analoghi ad azione prolungata”: insulina intermedia o lenta.

Successivamente vengono studiate e commercializzate le prime penne a cartuccia per insulina, che hanno permesso di limitare il ricorso a siringhe e fiale.

La vera e propria svolta nella storia dell’insulinoterapia arriva con le siringhe di insulina pre-riempite monouso, chiamate anche “penna per insulina”. Un modo più semplice e rapido per autoiniettarsi l’insulina 

Strumenti funzionali alla preparazione del dispositivo di iniezione dell’insulina

La somministrazione di insulina, quindi, costituisce una fase importante della terapia.

La qualità dei dispositivi utilizzati, devono avere caratteristiche specifiche. Ad esempio, beneficio e comfort percepiti dal paziente, beneficio clinico, sostenibilità economica.

Come tutti gli iniettabili, anche le pennette per l’insulina giungono al paziente completamente sterilizzate. Tutti i componenti di uso della pennetta vengono perfettamente sterilizzati tramite specifiche autoclavi, mentre pistoncini e ghiere per la sigillatura delle siringhe pre- riempite vengono lavati e sterilizzati all’interno di particolari Processori di Chiusure, ne è un esempio la CPE di LAST Technology.

 

 

Persone foto creata da jcomp – it.freepik.com